Bianco di Lison

Il vino bianco più tipico del Lison Pramaggiore, si ricava da un assemblaggio di Lison Classico (l’uva un tempo denominata Tocai) e una piccola percentuale di altri vitigni a bacca bianca. Una ricetta enologica tradizionale, antica quanto la cultura enologica veneta.

scarica la documentazione

bottiglia scheda etichetta

uve

70% Tocai Classico; 30% altri vitigni a bacca bianca D.O.C.

provenienza

Loncon di Annone Veneto, vigneti di proprietà

altitudine

20 – 30 m s.l.m.

tipologia di terreno

Medio impasto, argilloso

metodo di allevamento

Guyot e Sylvoz

densità d’impianto

4.550 ceppi per ettaro

resa delle uve

circa 90 quintali per ettaro

Vinificazione

Le uve vengono raccolte di notte o alle prime luci dell’alba, quando la temperatura fresca aiuta a mantenere intatti gli aromi primari del frutto. Criomacerate, le uve passano alla spremitura soffice e i mosti ottenuti svolgono fermentazione alcolica in serbatoi di acciaio. Successivamente il vino permane sui lieviti per circa 3 mesi prima dell’imbottigliamento.

Colore

Colore giallo paglierino con riflessi verdolini.

Bouquet

Al naso rivela immediatamente una antica eleganza, con richiami ai fiori di campo e alla frutta fresca.

Sapore

In bocca conferma l’impressione olfattiva e si offre fresco e snello e chiude con un piacevole sentore ammandorlato.

Abbinamenti

Ottimo come aperitivo, con antipasti in genere, con pesce e carni bianche. Va servito fresco, ad una temperatura intorno ai 10-12°C.